Archive for giugno 2017

h1

Palagonia | I VOLTI DEI SANTI PATRONI | Mostra dal 28.6 al 9.7.2017

26 giugno 2017
PALAGONIA – FESTEGGIAMENTI IN ONORE ALLA PATRONA SANTA FEBRONIA
MOSTRA: I VOLTI DEI SANTI PATRONI

Sarà inaugurata giorno 28 giugno alle ore 19:00, all’interno dei locali della Chiesa Madre – Parrocchia San Pietro, la mostra dei volti dei Santi Patroni dei paesi della diocesi calatina.
Dopo il grande successo avuto dalla esposizione realizzata in occasione dei festeggiamenti per il secondo centenario dell’erezione della nostra chiesa calatina, anche a Palagonia, in occasione dell’Ottavario dei festeggiamenti di Santa Febronia potranno essere ammirate delle stampe dei volti dei Santi Patroni esposti nella cattedrale di San Giuliano. Inoltre sarà esposta la collezione dei fischietti di Giacomo Iudici, bellissime rappresentazioni tradizionali in terracotta di figure antropomorfe; nonché le miniature del maestro locale Gaetano Lemoli.
La mostra, organizzata dal comitato Santa Febronia, vuole essere una nuova modalità di raccontare le storie dei Santi che hanno pervaso intere generazioni e che, per le vie della memoria, si fanno nostra guida con il loro esempio e ci sostengono con la loro intercessione. Modelli sempre autentici di riferimento per le strade della nostra esistenza.

 

Annunci
h1

PATTI | SOLENNI FESTEGGIAMENTI DI S. FEBRONIA | 24 – 31 luglio 2017

25 giugno 2017
PATTI – Festeggiamenti Patronali in onore a SANTA FEBRONIA
24 – 31 luglio 2017
ASD (Ass. Sportiva Dilettantistica e di Promozione Sociale “Santa Febronia”)
in collaborazione con
Comune di Patti
Confartigianato

S. Febronia. Patti (ME)

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI CULTURALI-ARTISTICHE-MUSICALI
24 luglio, 1ª edizione I luoghi della poesia “Quasimodo e il suo tempo” a cura del Club Amici di Salvatore Quasimodo per le  vie del centro storico.
25 luglio, 2ª edizione del Festival canoro La Palma D’Oro in villa Comunale.
26 luglio, concerto d’arpe e degustazione della focaccia pattese nel cortile della Cattedrale.
27 luglio, sfilata dei Bersaglieri Peloritani con loro concerto in Piazza Marconi.
28 luglio, serata di liscio con la De Colores Band e degustazione del dolce di Santa Febronia e della focaccia in piazza Marconi.
29 luglio, Festival della fisarmonica con i gruppi musicali Atmosfera Blu e Music Art in piazza Marconi; estemporanea d’arte nel centro storico con esposizione e premiazione in piazza Niosi.
30 luglio, concerto di Marina Rei in piazza Marconi.
31 luglio, Festa dell’emigrante con gruppo musicale Scoppola d’Amuri in piazza Marconi e degustazione di prodotti tipici.
Dal 24 al 31 luglio, Mostra dell’Artigianato, dalle 18.00 alle 24.00, presso Largo dei Normanni a cura della Confartigianato.
h1

MONTE ATHOS | Le reliquie di Santa Febronia nel Monastero San Paolo

25 giugno 2017

Il monastero di Aghios Pavlos (Monastero di San Paolo, in greco: Μονή Αγίου Παύλου) è uno dei venti monasteri della penisola del Monte Athos, nell’autonoma Repubblica monastica del Monte Athos, in Grecia. Occupa il quattordicesimo rango nella gerarchia dei monasteri della Santa Montagna. È dedicato alla Presentazione di Cristo al Tempio, che si festeggia il 2 febbraio. La tradizione vuole che il monastero sia stato fondato nel IX secolo dall’anacoreta Paolo, che lasciato il Monastero di Xeropotamou venne in questo luogo a vivere vita eremitica. Il monastero porta il suo nome ma divenne indipendente da Seropotamou solo nel 1380 quando il monaco serbo Roman lo ampliò e vi piantò delle vigne per il sostentamento della comunità e vi costruì una chiesa. Il katholikòn venne edificato nel 1447 dal despota serbo Giorgio Brankovic, esso fu rifatto nel 1839. Gran parte degli attuali edifici furono costruito nel XVIII secolo con l’aiuto degli Zar Alessandro I e Nicola I, e tra questi vi è il Catolico, ossia la chiesa principale, con dodici cappelle. Nella cappella di San Giorgio sono presenti affreschi cretesi del XVI secolo. Il convento custodisce un immenso tesoro, costituito da cimeli d’arte sacra, icone, arredi e paramenti sacri, ma soprattutto, vanta il possesso di quelli che sono ritenuti essere i doni che i Re Magi portarono a Gesù bambino, ossia oro, incenso e mirra (l’oro è sotto forma di piatrelline di varie forme, finemente cesellate). Questi doni fanno parte della cospicua collezione di insigne reliquie che il monastero custodisce e venera in preziosi reliquiari.

Tra le più insigni reliquie vi è pure la calotta del cranio di Santa Febronia, la mistica martirizzata il 25 giugno del 304-5 a Nisibis (odierna Nusaybin, in Turchia), molto venerata dalla chiesa greco-ortodossa, la quale è custodita in un prezioso scrigno-reliquiario, insieme ad alcuni doni dei Re Magi e alla reliquia di un San Michele vescovo. Altre reliquie di Santa Febronia sono custodite in un raffinato reliquiario in filigrana ingemmata, insieme a quelle dei santi Basilio, Giorgio, Charalambos, Pacomio e ad altri doni dei Re Magi. Di notevole interesse anche la biblioteca che conta 494 manoscritti e oltre 12.000 volumi. Il complesso monastico conta una trentina di monaci retti da uno statuto cenobitico dal 1839. Sottomesse al monastero vi sono due skite la Nea Skiti e la skita rumena di Lakkoskete (o di San Demetrio).

Di seguito tre fotografie del prezioso reliquiario che ospita il Sacro Capo di Santa Febronia di Nisibis (al centro), uno dei doni dei Re Magi (piastrellina d’oro a sinistra) e la reliquia di San Michele vescovo dei Sinodi (a destra).

Μέρος από τα Τίμια Δώρα των Μάγων, τμήμα της κάρας ή η κάρα της Αγίας Φεβρωνίας και λείψανο του Αγίου Μιχαήλ, επισκόπου Συνάδων (λεπτομέρεια).

Μέρος από τα Τίμια Δώρα των Μάγων, τμήμα της κάρας ή η κάρα της Αγίας Φεβρωνίας και λείψανο του Αγίου Μιχαήλ, επισκόπου Συνάδων (λεπτομέρεια).

Μέρος από τα Τίμια Δώρα των Μάγων, τμήμα της κάρας ή η κάρα της Αγίας Φεβρωνίας και λείψανο του Αγίου Μιχαήλ, επισκόπου Συνάδων.

Sotto, il reliquiario in filigrana contenente altre reliquie di Santa Febronia (ultima finestrella in basso a destra):

Η ωραία συρματερή λειψανοθήκη περιέχει: μέρος της κνήμης του Αγίου Χαραλάμπους, οστούν χειρός του Αγίου Βασιλείου, λείψανο του Οσιομάρτυρος Παχωμίου, λείψανο του Αγίου Γεωργίου, μέρος των Τιμίων Δώρων των Μάγων και λείψανο της Αγίας Φεβρωνίας.

h1

Palagonia | Festeggiamenti patronali di Santa Febronia | Programma religioso 2017

24 giugno 2017

Programma Liturgico delle solenni celebrazioni in onore alla Patrona

Santa Febronia

Palagonia, 25 giugno – 9 luglio 2017

h1

Biscotti di Santa Febronia | Forme e Ricetta

23 giugno 2017

Biscotti tipici tradizionali, originari di Palagonia (CT), città dove vengono preparati nella ricorrenza della festa patronale in onore a Santa Febronia (25 giugno), ma per la loro bontà e semplicità, si possono benissimo gustare tutto l’anno.

Ne esistono diverse varianti, ovvero forme in cui possono essere fatti: le più caratteristiche sono la “Mano di Santa Febronia” che, come suggerito dal nome, è un grosso biscotto a forma di mano ingioiellata, e il “Cicilio“, ovvero un grosso biscotto a forma di cestello con uova sode incastonate, che anticamente veniva portato al braccio durante la processione verso l’Eremo di Santa Febronia in contrada Coste a Palagonia. Infine, le forme più consuete sono la S e la Treccia.
Tempo di preparazione: 5 minuti
 Tempo di cottura: 15 minuti

Questi biscotti non si preparano a peso, ma a dose: se ne prepara una dose, mezza dose, due dosi ecc…
Una dose di biscotti di Santa Febronia  prevede la lavorazione di 3 kg di farina

INGREDIENTI 
ISTRUZIONI
  1. Inseriamo tutti gli ingredienti nell’impastatrice e impastiamo con la foglia. Basteranno un paio di minuti. Appena comincia a compattarsi tiriamo fuori e facciamo una palla da mettere a riposare in frigo (se li preparate in estate) fuori se li preparate in inverno.
  2. Dopo il riposo, stacchiamo pezzi di impasto e facciamo dei salamotti da piegare a forma di S, pennelliamo con l’uovo e cospargiamo la superficie di zuccherini colorati.
  3. Per le trecce a cinque, facciamo 5 salamotti e uniamoli da una estremità. Poi cominciamo ad intrecciarli prendendo sempre quello centrale e portandolo una volta a destra e una a sinistra
  4. Infornare a 180° per circa 15 minuti o, comunque, fino a che la parte superiore non sarà dorata.

    Biscotto di Santa Febronia / Cicilio

h1

PATTI | SOLENNITÀ DI SANTA FEBRONIA | 2-5 luglio 2017

23 giugno 2017

PROGRAMMA

26 GIUGNO – 4 LUGLIO Novena alla Santa Patrona, celebrata nella chiesetta di «S. Fibruniedda» (quartiere Polline)
Ore 18.15 Santo Rosario
Ore 18.45 Recita della coroncina
Ore 19.00 Santa Messa

DOMENICA 2 luglio: Tradizionale Pellegrinaggio all’Acqua Santa
Ore 18.00 Raduno nel piazzale della Chiesetta di Santa Fibruniedda (quartiere Polline)
Ore 18.15 Pellegrinaggio a piedi all’Acqua Santa
Ore 20.00 Santa Messa nel Santuario di Santa Febronia (c.da Acqua Santa di Gioiosa Marea)

MARTEDÌ 4 luglio
Ore 21.30 Solenne Esposizione delle Sacre Reliquie (Basilica Cattedrale)

MERCOLEDÌ 5 luglio: Solennità di Santa Febronia V. e M.
Ore 07.30 Santa Messa nella cripta della Chiesetta di Santa Fibruniedda
Ore 09.15 “Una rosa per Santa Febronia”: raduno in Piazza Marconi da dove, presenti le Autorità Cittadine e il Gonfalone della Città, dietro lo storico stendardo della chiesetta di Santa Fibruniedda, accompagnati dalla Banda che eseguirà gli inni tradizionali, muoveremo verso la “casa di Santa Febronia”.
Ore 10.30 Santa Messa nella chiesetta di Santa Fibruniedda
Ore 11.30 Processione per le viuzze del quartiere
Ore 12.00 Piazza Municipio “Atto di affidamento della Città a Santa Febronia”
Ore 19.00 Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S. E. Mons. Guglielmo Giombanco in occasione del XXV di Sacerdozio di p. Enzo Smriglio.
Al termine della Celebrazione Solenne Reposizione delle Sacre Reliquie

h1

Festa di Santa Febronia 2017 | Case Nuove Russo e Malluzzo (fraz. di Patti)

21 giugno 2017

Festeggiamenti in onore a Santa Febronia

Case Nuove Russo e Malluzzo (frazioni di Patti)

dal 23 al 25 giugno 2017

Celebrazioni religiose e manifestazioni folkloristiche si terranno nei giorni 23, 24 e 25 giugno nelle due frazioni di Patti, Case Nuove Russo e Malluzzo.

Venerdi 23 Tradizionali giochi della Pentolaccia, della Gimkana e della Patata e vari giochi per i più piccoli.

Sabato 24 pomeriggio – Traslazione e processione del simulacro della Santa a Case Nuove Malluzzo. Il programma serale prevede lo spettacolo di musica e danza dei “Mambo”, degustazione di “pani cunzatu” e dei dolci tipici.

Domenica 25 pomeriggio – Celebrazione eucaristica tenuta dal vescovo Mons. Guglielmo Giombanco e processione del simulacro per le vie di Case Nuove Russo. In serata spettacolo danzante con i “De Colores Band”.

I festeggiamenti si concluderanno intorno a mezzanotte con uno spettacolo pirotecnico.