Archive for giugno 2015

h1

PATTI: Celebrazioni liturgiche di Santa Febronia | 26 giugno/5 luglio 2015

25 giugno 2015

Basilica-Cattedrale di Patti (ME)

26 Giugno – 4 Luglio Novena di preparazione

ore 17,15 Recita del S. Rosario, Coroncina e S. Messa.

2 Luglio

Pellegrinaggio cittadino in contrada Acquasanta;

4 Luglio – Basilica-Cattedrale

Esposizione delle Sacre Reliquie di Santa Febronia;

5 Luglio – Solennità liturgica di Santa Febronia

Chiesa di Santa Fibruniedda

ore 7,30 S. Messa

ore 9,15 Raduno dei fedeli in piazza Marconi per l’iniziativa “Una rosa per Febronia” e corteo verso la “Casa di S. Febronia”;

ore 10,30 S. Messa;

ore 11,30 Processione per le vie del quartiere;

ore 12 – Piazza Municipio, rinnovo dell’Atto di affidamento della Città di Patti a Santa Febronia.

Basilica-Cattedrale

ore 19 Santa Messa;

ore 21,30 Reposizione delle Sacre Reliquie.

manifesto_novena_s. febronia_pattiFonte: Basilica-Cattedrale San Bartolomeo, Patti (ME).

Annunci
h1

PALAGONIA: A SPACCATA ‘O PIGNU – Esaltazione di Santa Febronia | 24 giugno 2015

23 giugno 2015

A SPACCATA ‘O PIGNU – Esaltazione di Santa Febronia.
Palagonia, Chiesa Madre, 24 giugno 2015

spaccata_o_pignu_palagonia_febronia


h1

PALAGONIA | FESTEGGIAMENTI DI SANTA FEBRONIA 2015 | TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA

19 giugno 2015

manifesto santa febronia corretto

h1

PALAGONIA: Festa Patronale Santa Febronia 2015 | Programma liturgico

19 giugno 2015

locandina

locandina

concerto_a_s-febronia

SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF: locandina santafebronia_2015

h1

LA CITTA’ PRESCELTA – La leggenda sull’arrivo della reliquia di Santa Febronia a Palagonia | Un film di Nico Ragusa

14 giugno 2015

Presentazione del film

“La città prescelta – La leggenda sull’arrivo della reliquia di Santa Febronia a Palagonia”

Sabato 27 giugno, ore 21:00

Piazza Garibaldi – Palagonia

LOCANDINA FILM 3La Bros Film Production, in occasione dei festeggiamenti patronali in onore di Santa Febronia vergine e martire è lieta di presentare al pubblico un mediometraggio che si propone di narrare la leggenda sull’arrivo della reliquia di Santa Febronia a Palagonia nel 1624, così come ha tramandato la tradizione. L’obiettivo di questo ambizioso lavoro è anzitutto quello di rendere nota tale leggenda al pubblico, ai più sconosciuta, di cui parte di essa venne riportata nel 1896 dallo storico Giuseppe Pitré nel suo libro “Feste patronali di Sicilia” ed il resto è stato desunto da un antico racconto orale. Narra di un frate proveniente da Roma e diretto a Militello con la missione di consegnare al parroco delle reliquie di santi, tra cui quella di Santa Febronia. Per una serie di circostanze il suo cammino si blocca nei pressi di Palagonia, dove in sogno gli appare la santa che lo induce a far si che la propria reliquia venga consegnata al parroco di Palagonia per essere proclamata patrona del paese. Il frate, non curante del sogno, continua il suo viaggio e un’altra serie di circostanze lo bloccano nuovamente finché non comprende che deve obbedire al comando. Dunque torna a Palagonia, consegna la reliquia e serenamente riprende il suo viaggio verso Militello. Il parroco si premura di comunicare al principe quanto accaduto ma lo trova scettico ed incredulo, finché la santa non appare anche a lui promettendogli un erede a lungo atteso. Il prodigio si realizza e il principe proclama Santa Febronia patrona di Palagonia. Questi pochi cenni sono stati rielaborati e dunque arricchiti di dialoghi e scene, la cui stesura è stata curata dagli sceneggiatori Nico Ragusa e Raffaele Panebianco.

Altro obiettivo che si è voluto raggiungere è quello della valorizzazione del territorio. Infatti le scene hanno avuto come cornice alcuni gioielli del patrimonio storico-artistico locale, tra cui la basilica di San Giovanni (VI sec.), l’eremo di Santa Febronia (VI – VII sec.), i resti di una torre di avvistamento (XVI sec.), il pozzo Blandini (XIX sec.), come anche gli stupendi scenari paesaggistici e naturalistici che il territorio del comune di Palagonia offre. Il tutto è accompagnato da una splendida colonna sonora composta da Vincenzo Di Silvestro, autore anche del brano “Ciuri d’aranci”, magistralmente interpretato dalla cantante Rossella Moscatello.

La produzione del mediometraggio è stata interamente finanziata col contributo di attività commerciali e associazioni locali, e l’obiettivo è stato raggiunto grazie a tanta buona volontà di singoli cittadini palagonesi e non che hanno generosamente e gratuitamente offerto il loro contributo come attori, assistenti di scena, costumisti, parrucchieri e truccatori.

LEGGI ANCHE: Santa Febronia – Chi è

LEGGI ANCHE: PALAGONIA: Il prodigioso arrivo della reliquia di Santa Febronia

LEGGI ANCHE: Dall’Oriente all’Occidente il culto millenario di Santa Febronia

LEGGI ANCHE: L’eremo di Santa Febronia. I luoghi, il culto, la memoria

 


 

h1

TI SALUTAMU FEBRONIA

8 giugno 2015

s._febronia_palagoniaTi salutamu, Febronia,

santa di misericordia,

tu si’ la nostra difisa,

tu si’ la nostra Patrona,

ccu lu to mantu d’amuri

tu ni pruteggi Febronia,

i nostri cori ti damu,

tu li porti o Signuri.

Droga, viulenza e malanni

Di stu’ paisi alluntana,

dona ricchizza e grazia,

santi binidizioni.

Ludamu ccu tia u Signuri,

tutti li Palaunisi

Iddu è u Patruni do’ munnu

Tu ni ‘nsigni la via.

E Palaunia ti uffriemu,

pensici tu, Febronia,

tutti i juorni e tutti li uri,

lodi e gloria a lu Signuri,

lodi e gloria a lu Signuri!